Viaggio in camper

camper

La Romania è diventata negli ultimi anni una meta adeguata anche al viaggio col camper. A chi volesse scoprire le sue bellezze turistiche in questo mezzo potrebbe cliccare qui per la lista indicativa dei campeggi presenti sul territorio.

Constanta

La più grande città porto del Mar Nero, Constanta risente ancora del passato che vide la presenza di Greci e dei Romani. E' una città d'arte, meta irrinunciabile per gli appassionati. Le prime tracce della città risalgono al VII sec. a.c. , con il nome di "Tomis". Questo luogo risultava essere poco più di un sito atto al commercio dei vicini Greci della colonia di Histria. Successivamente i romani conquistano Tomis, sotto la guida di Lucullo.

Tomis diviene sempre più un centro di importanza commerciale, tanto che diviene capitale della Scithia minor. Il declino la porta alla completa distruzione, anche a seguito degli attacchi di diverse popolazioni: decisivo quelli degli "avari". Ricompare nel XIII sec. con il nome di Constanta, battezzata così da Costantino. Dopo il dominio dei Turchi passano diversi secoli prima che si abbia per Constanta un periodo di rinnovamento, che arriva sul finire del XIX secolo, allorquando i territori della Dobrugia vengono annessi a quelli della Romania.

Da visitare

Piata Ovidiu (Piazza Ovidio)
E' sempre stata considerata la principale piazza della città dove possono essere ammirati gli edifici storici tra cui il Museo di Storia Nazionale e di Archeologia. Nella piazza vi è la statua del poeta romano Ovidio, esiliato a Tomis dall'Imperatore Adriano, realizzata dallo scultore italiano Ettore Ferrari e regalata al Comune di Constanta dal Comune di Sulmona (la città dove nacque il poeta).

Portul turistic (Il porto turistico)
E' la marina della città di Constanta; qui ci si può sedere ai tavolini dei bar a bere un drink godendo del bel panorama del centro storico.

Catedrala ortodoxa (La Cattedrale Ortodossa)
E' una cattedrale dedicata ai Santi Pietro e Paolo, eretta tra gli anni 1884-1895. Nelle vicinanze di questa vi sono i resti rinvenuti da alcuni scavi archeologici, relativi alla antica Tomis.

Il Museo Ion Jalea
In questo museo si trovano le sculture dell'artista Ion Jalea, uno dei più grandi scultori romeni contemporanei.

Il Parco Archeologico
Nel parco archeologico della città si trovano resti del passaggio dei romani, compreso un muro della lunghezza di diverse decine di metri.

Il Museo d'Arte
In questo museo sono esposti i quadri dei pittori più importanti della Romani, attivi tra l'ottocento e il novecento.

Il Museo della Marina Romena
Nel museo sono conservate documentazioni riguardanti la storia della marina in questa zona, a partire dai tempi più antichi, fino ad arrivare ai giorni nostri; sono interessanti materiali e strumenti dell'epoca cinquecento e seicentesca.

La Grande Moschea
Questa è la principale moschea della città, costruita nel recente 1910-1912 sui resti di una precedente costruzione.

Altre cose da visitare: l'acquario (sito di fronte al Casinò, vicino al porto), il delfinario (sito sulla sponda Est del lago Tabacariei), il Museo Etnografico (sito nei pressi della Piazza Ovidiu), l'edificio Romano con mosaico (in Piazza Ovidiu).

Torna su